Il sorriso e la grande lezione di Eliud Kipchoge

Eliud Kipchoge… #NoHumanIsLimited

Probabilmente per lui non sarà solo una questione di imporre un nuovo record sulla distanza. Questo primato Eliud Kipchoge lo ha già raggiunto quando due anni fa, a Berlino, ha portato a termine una “normale” maratona in poco più di 2 ore e 1 minuto…

Domani, a Vienna, sarà un’altra storia.

Sarà la sua dimostrazione che con il duro lavoro (per questa prova Eliud è arrivato a correre fino a 11 allenamenti alla settimana per un totale di 230km, poco meno di quanti ne percorre un runner amatoriale di buon livello in un mese, in preparazione della sua maratona!!) la costanza ed il sacrificio, si possono raggiungere anche quegli obiettivi apparentemente insuperabili.

Eliud Kipchoge a Berlino segna il record del mondo sulla distanza Regina

E poco conta se poi qualcuno, in caso di missione compiuta, pur di dire qualcosa commenterà che si trattato di un record falsato dalle condizioni ideali appositamente riprodotte per l’occasione!!

La verità è che Eliud Kipchoge la sua “gara” l’avrà già vinta accendendo i riflettori su uno sport che muove milioni di appassionati in ogni angolo della terra senza che i grandi media ne facciano mai menzione e, soprattutto, avrà stimolato le speranze di tantissimi runner che in questi mesi attraverso i social lo hanno accompagnato nei tanti allenamenti, su quelle “piste” in Kenia, al grido di #nohumanislimited!!

Sempre con il sorriso!!

Domani mattina, quindi, quando ci ritroveremo ciascuno davanti ai nostri piccoli schermi a seguire in streaming l’impresa del “giovane” keniano, magari dopo aver già portato a casa la nostra razione di chilometri mattutini, per un attimo ci sentiremo tutti un po’ Eliud Kipchoge e chissà se passate le due ore, secondo più o secondo meno (per me non fa alcuna differenza!) alla fine ci avrà convinti veramente che nessun individuo può avere dei limiti invalicabili.

Eliud con la sua squadra di 41 angeli custodi…

Bisogna solo crederci, impegnarsi ed avere il coraggio, come ha fatto Eliud, di mettersi in gioco!!

Meglio se con il sorriso!!

In bocca al lupo, Campione!!

Il nostro migliore augurio…

#nohumanislimited

Come è andata a finire??

Written by Antonello
Quando indosso le mie scarpette mi sento libero, leggero, in una piacevole sensazione di benessere che coinvolge il corpo e la mente.